"IL PROCESSO DI UNA SCOPERTA SCIENTIFICA È, IN EFFETTI, UN CONTINUO CONFLITTO DI MERAVIGLIE"
(ALBERT EINSTEIN)
novità: Il format per effettuare la prenotazione online è disponibile...prenota la tua visita!! Verifica le nostre convenzioni per usufruire di tariffe agevolate. Se sei una scuola di Seveso chiama subito!!
offerta!
Le Attività


“Ragionevole designa colui che sottomette la propria ragione all’esperienza.”
(Jean Guitton)
La Fondazione svolge la sua attività finalizzando i risultati della sua ricerca mediante l’adozione di metodologie di studio basate principalmente su due livelli:

1 – una strategia policy-oriented per il trasferimento delle conoscenze tecniche agli operatori e responsabili delle Pubbliche Amministrazioni. Ne sono esempio gli studi condotti sull’analisi di rischio integrato e della pianificazione territoriale per lo sviluppo sostenibile e il contenimento del consumo di suolo;
2 – un prodotto scientifico, basato su una metodologia expert-based, valorizzato in termini di rilevanza giuridico-normativo a livello regionale, come ad esempio gli studi realizzati per la tutela della biodiversità a partire da quella contenuta nelle aree protette;

 
Sito FLA

centroRicerche18.jpg


GALLERIA FOTOGRAFICA
GALLERIA FOTOGRAFICA
Gli studi della Fondazione si estendono alla qualità dell’aria, con il settore Aria e Clima. Significative sono le ricerche sull’origine e la dannosità degli inquinanti atmosferici, con specifico riguardo alle misure preventive da adottare per la riduzione del particolato fine (PM 10 e 2.5). La Fondazione inoltre è fortemente impegnata sui temi legati ai cambiamenti climatici e ai loro effetti sul territorio.

La Fondazione si occupa del Rischio industriale e delle direttive comunitarie connesse; negli ultimi anni, seguendo gli indirizzi della comunità scientifica europea, ha allargato le sue competenze al tema della Sicurezza, approfondendo in particolare il tema del Rischio integrato con studi per la gestione territoriale integrata dei rischi naturali e di quelli tecnologici.

In coerenza con la sua originale mission, importanti ricerche sono state condotte anche sulla gestione sostenibile dei rifiuti e sulle bonifiche dei siti inquinati.

Il settore Biodiversità ed Aree protette, recependo la grande attenzione della Comunità Europea e le direttive sul tema che ad essa conseguono, ha avviato numerose iniziative per sostenere le politiche territoriali locali per la tutela di specie animali e vegetali protette, nonché degli habitat correlati.

La Fondazione favorisce la diffusione a tutti i livelli della cultura ambientale; per tale ragione, si dedica a numerose attività di Educazione ambientale, elaborando percorsi didattici per le scuole dell’obbligo, provvedendo ad assegnare borse di studio post laurea e a organizzare master universitari e corsi di alta formazione per professionisti e funzionari pubblici del settore.

Il settore Diritto ambientale è particolarmente attento allo studio delle normative europee in campo ambientale e al loro recepimento in ambito nazionale e regionale; su questa recente e complessa materia ha creato una collana editoriale, pubblicando studi sull’esperienza legislativa italiana e lombarda nel confronto con quelle europee.

Il settore Risorse idriche svolge attività di ricerca sperimentale sulla conservazione, tutela e gestione delle acque superficiali e sotterranee.

Il settore Agenti fisici analizza i fattori ambientali di carattere fisico che possono minacciare la salute e la qualità della vita: rumori, campi elettromagnetici a bassa ed alta frequenza. Particolarmente importante è il supporto che la Fondazione dà ai comuni per la redazione dei piani di classificazione e risanamento acustico, realizzati con le più moderne metodologie e strumentazioni.


“MERAVIGLIOSAMBIENTE” Pubblicazioni per bambini

GALLERIA FOTOGRAFICA